SISSI LA PRINCIPESSA INFLUENCER

Siamo sicuri che le influencer nella moda siano un fenomeno nato coi social? Fino a pochi anni fa erano chiamati VIP e solitamente erano personaggi del cinema, della televisione o della musica che diventavano anche fashion influencer. Un esempio: se non siete giovanissime ricorderete nei primi anni 2000 il revival della moda country (jeans, stivali texani e cappelli da cowboy) partito da Madonna e dal video della sua canzone “Don’t tell me”. Eppure…le influencer non sono un fenomeno mass mediatico, ma in tempi in cui le notizie circolavano su linee telegrafiche e cavalli, c’era comunque chi riusciva ad avere fama …

FRIDAMANIA

Come ha fatto Frida Kahlo a diventare Frida Kahlo? E non intendo apprezzata pittrice, con i suoi autoritratti a volte impietosi, i paesaggi esotici e i colori ultra brillanti. Intendo icona globale, buona tanto per mostre acchiappa spettatori (sarà lei la nuova Monet? Avremo code alle biglietterie dei musei per ammirare il suo monociglio come per le Ninfee? I presupposti sembrano buoni!) che per decorare gadget di ogni genere, dal fashion alla cancelleria, al design per gli oggetti casalinghi, ultima in ordine di apparizione perfino la Barbie con le sue sembianze? Frida é passata dallo status di non troppo felice …

UN GIORNO DI PIOGGIA

Carnevale è arrivato e per noi trentenni passati indenni dal passaggio da “costume di Carnevale” a “Cosplay” una nuova opportunità per mettere in scena tutta la nostalgia dell’infanzia che caratterizza buona parte della nostra generazione. Eccomi quindi pronta all’appello! Stavolta ho scelto una delle eroine più dimesse ma allo stesso tempo sovversive dei pomeriggi di Bim Bum Bam: lei, Kiss me Licia, che con i suoi grembiulini, zoccoletti e (credo inevitabili, dato il mestiere…) capelli che puzzavano di fritto riuscì a far capitolare il sex symbol del gruppo glam rock di quartiere. E non solo, perché prima di incontrarlo/scontrarlo usciva …

HANNO QUASI 100 ANNI MA SEMBRANO GIOVANISSIME

Impossibile? Non se sei una creatura Disney! Sto parlando di due arzille vecchiette che festeggiano anniversari importanti: Minnie ha appena compiuto 90 anni e (con ben 40 anni di ritardo rispetto al celebre fidanzato Topolino)le è stata dedicata una stella sulla Walk of Fame di Hollywood. Minnie è stata sempre molto amata dai bambini, ma anche dal mondo della moda. Il suo abito anni ’50 con gonna a palloncino e fantasia a pois bianchi su fondo rosso è stato fonte di ispirazione per molti stilisti che hanno voluto omaggiare questa spiritosa icona di stile, paladina della femminilità (indossa sempre i …

LABYRINTH…QUANDO TUTTO ERA POSSIBILE

Qualche giorno fa è stato il secondo anniversario dalla morte di David Bowie. Sono nata negli anni Ottanta, e quindi ero un po’ troppo giovane per ascoltare con interesse i suoi album di maggiore successo, per seguire l’evoluzione e la morte del suo personaggio Ziggy Stardust, per apprezzare là sovversivitá dei suoi atteggiamenti e costumi di scena…sono tutte cose che ho recuperato in un secondo momento. Per me lui è e sempre sarà Jareth, il re dei Goblin di Labyrinth. Questo film, monumento della filosofia dell’epoca (tutto può succedere, la magia è ovunque, basta saperla cogliere per vivere esperienze straordinarie…vedi …

L’IRRESISTIBILE FASCINO TRANSGENDER DI LADY OSCAR

14 luglio, caldo da morire e un anniversario importante, una di quelle date (insieme alla scoperta dell’America, la morte di Napoleone e poche altre) che a scuola ti fanno imprimere nel cervello per il resto dei tuoi giorni: la presa della Bastiglia, il culmine della Rivoluzione Francese, il popolo che si ribella all’assolutismo monarchico a cui era soggetto da secoli e secoli. Per noi trenta-e-qualcosa però è anche l’anniversario della morte di una delle nostre più amate e ambigue eroine: Lady Oscar, protagonista del celeberrimo manga giapponese Versailles No Bara, di Riyoko Ikeda, nonché del cartone animato che ci ha …

150 ANNI DI MERAVIGLIE

Nel 1862 una bambina di nome Alice Liddel chiese a Charles Lutwidge Dogson (pseudonimo: Lewis Carroll), matematico e fotografo, di raccontarle una storia. “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll, uscito nel 1865, compie 150 anni. Dal momento della pubblicazione, il libro non ha mai smesso di essere amato dai bambini e dagli adulti di tutto il mondo, tra ristampe, musical e trasposizioni cinematografiche (l’ultima in ordine di tempo è quella diretta da Tim Burton, non memorabile in quanto ad interpretazione e sceneggiatura, ma impreziosita dagli splendidi costumi di Coleen Atwood) Per celebrare la ricorrenza, la Royal Mail britannica …

CENERENTOLA FOREVER

Le Disney addicted più romantiche attenderanno con ansia il nuovo film dedicato al classico dei classici delle fiabe: Cenerentola. Dopo il successo clamoroso della versione film de “La Bella Addormentata nel Bosco” vista dalla parte della “cattiva” Malefica, interpretata da un’iconica Angelina Jolie, il film di quest’anno sembra invece una trasposizione fedele del cartone animato targato sempre Disney e datato 1950. Il cast merita un occhio di riguardo: la fata madrina è un’eterea Helena Bonham Carter mentre la matrigna insensibile è un’algida Cate Blanchett. I costumi sembrano magnifici ( del resto sono affidati alle sapienti mani di Sandy Powell, premio …

TIM BURTON E COLEEN ATWOOD

I film di Tim Burton sono facilmente riconoscibili per le atmosfere dark, la malinconia romantica e i costumi iconici creati dalla costumista Coleen Atwood, artefice del look di molti personaggi. Nel 2011 la collaborazione è stata premiata con un Oscar per “Alice in Wonderland”, dove oltre al coloratissimo cappellaio matto impersonato da Johnny Depp rimangono indimenticabili i costumi della Regina Bianca (Anne Hathaway) e della Regina di Cuori, una Helena Bonham Carter dalla testa enorme. Ma il sodalizio con Burton ha portato alla creazione di personaggi come Edward Mani di Forbice (goffo e impacciato in una tuta di pelle con …

IL TRONO DI CHARME

Ho una strana allergia alle saghe letterarie e cinematografiche e mi sono ripromessa più di una volta di leggere Il trono di Spade, così come Harry Potter e di guardare tutti gli episodi di Star Wars ma proprio non c’è la faccio. La noia mi attanaglia (e qui mi farò moltissimi nemici), a dispetto della mia volontà di essere aggiornata su questi fenomeni di costume planetari. Grazie al Trono di spade il fantasy ha ripreso smalto anche nel fashion e pare che in particolare un personaggio femminile, quello di Daenerys (principessa guerriera, madre dei draghi) ispiri gli abiti delle passerelle …